L R AS Pubblicato su domenica 28 novembre 2021 - n° 384 - Categories:Europa

SolarPower Europe alza di nuovo le sue raccomandazioni, ma sta diventando irragionevole

Dopo aver ottenuto nel luglio 2021 dalla Commissione europea un obiettivo del 40% di energia rinnovabile nel 2030, e poi dopo molte riflessioni, SolarPower Europe ha cambiato idea e ora ritiene che l'obiettivo non sia sufficiente per ridurre le emissioni di gas serra del 55%.

e raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. Ora sostiene che l'obiettivo dovrebbe essere aumentato al 45% entro il 2030, il che significherebbe installare altri 210 GW di capacità solare. Dice che l'obiettivo di 660 GW installati entro il 2030 deve essere aumentato a 870 GW di energia solare nell'UE

https://www.pv-tech.org/solarpower-europe-pushes-45-target-says-would-add-an-extra-210gw-of-solar-by-2030/

PV Tech del 22 novembre 2021

Nota dell'editore In quattro mesi, Solar Power Europe ha pensato. Ha notato che i suoi calcoli precedenti erano sbagliati e che dovevano essere cambiati urgentemente! Perché non li aveva fatti correttamente prima?

Nel suo documento, non c'è un'analisi pratica, né un modo per raggiungere concretamente l'obiettivo del 2030. È come se bastasse annunciare un qualsiasi obiettivo perché sia raggiunto, senza sapere come dovrebbe essere raggiunto. A meno che questo organismo non ceda alla Commissione, il cui mandato scadrà ben prima del 2030, il compito di annunciare decisioni che non sarà in grado di attuare.

Alla fine del 2020, l'UE aveva 137 GW di solare installato e si prevede che avrà circa 157 GW installati entro la fine del 2021. I piani nazionali degli Stati membri prevedono 335 GW (+ 145% in dieci anni) entro il 2030. Pertanto, gli 870 GW raccomandati rappresentano 5,5 volte le installazioni alla fine del 2021, o 97 GW supplementari all'anno rispetto ai 20 GW che avrebbero dovuto essere installati nel 2021. Questo è cinque volte il tasso del 2021.

Se facciamo riferimento ai calcoli di Enel (84 GW per 70 miliardi di euro, vedi la bella ambizione di Enel in RE), i 96 GW da installare annualmente rappresentano80 miliardi di euro all'anno a cui vanno aggiunti i costi di sviluppo delle reti (cioè 720 miliardi di euro, un importo certamente molto sottostimato). SolarPower Europe intende pagare di tasca propria? O intende farli pagare alla comunità dei 27?

Quando SolarPower Europe mostrerà un po' di realismo?

Iscriviti alla newsletter "Le Fil de l'Actu"