L R AS Pubblicato su lunedì 13 settembre 2021 - n° 373 - Categories:previsioni;

DNV dà la sua opinione sugli impianti solari del 2050!

Il mondo potrebbe installare 12,4 TW di pannelli solari fotovoltaici entro il 2050 (da 601 GW alla fine del 2019), secondo la società di consulenza DNV. Questa cifra potrebbe non essere sufficiente

Il mondo non si sta muovendo abbastanza velocemente per evitare una catastrofe climatica, ma si sta muovendo abbastanza velocemente per limitare l'aumento della temperatura globale a 2° Celsius. Il mondo non si sta muovendo abbastanza velocemente per evitare una catastrofe climatica.

L'accusa più dannosa dello studio DNV è che la risposta del mondo alla pandemia è stata quella di far rivivere il vecchio mondo, non di iniziarne uno nuovo. Per DNV, "La pandemia è stata un'opportunità persa. I piani di recupero si sono in gran parte concentrati sulla protezione piuttosto che sulla trasformazione delle industrie esistenti.

Ancora, DNV è più ottimista dell'anno scorso : l

Il solare è destinato a crescere esponenzialmente nel corso del decennio, con la capacità di questa classe di attività che aumenterà di 20 volte entro il 2050. Per allora, più di un terzo (36%) di tutta la produzione di elettricità collegata alla rete sarà solare. Il fotovoltaico sarà diventato il più grande fornitore di elettricità nel mondo. Combinate con l'energia eolica, queste due fonti forniranno quasi il 70% dell'elettricità mondiale.

L'energia solare nei sistemi energetici globali avrà un ruolo crescente: I mercati power-to-x, l'aumento della connettività elettrica, la risposta alla domanda, il carbon pricing e, naturalmente, l'immagazzinamento di energia che combinato con il fotovoltaico sta diventando una nuova classe di centrali elettriche. I progetti ibridi co-locati rappresenteranno il 12% di tutti i generatori di energia collegati alla rete entro il 2050.

"Combinato con la caduta dei costi e i progressi tecnologici nell'immagazzinamento delle batterie, le rinnovabili variabili stanno già eliminando gradualmente la produzione di energia termica. Il business case diventerà convincente entro il 2030.

Il solare continuerà a veder scendere i suoi costi. Le previsioni di spesa in conto capitale e di funzionamento diminuiranno. L'efficienza di conversione dei pannelli aumenterà da una media del 19% di oggi al 26% entro il 2050, grazie alla crescente adozione di inseguitori monoassiali e pannelli bifacciali.

La situazione non sarà tutta rosea :

Poiché grandi quantità di energie rinnovabili a costo marginale zero entrano nel sistema, ci si aspetta che i mercati dell'elettricità all'ingrosso sperimentino una significativa volatilità. L'analisi di DNV mostra che nella sola Europa, i prezzi dell'elettricità saranno pari a zero per l'8% del tempo entro il 2050, il che significa che 88 GWh, o circa il 3% della produzione solare totale del continente, andranno persi.

Questa cannibalizzazione dei prezzi avrà un impatto sul tasso di diffusione. Le installazioni annuali del solare fotovoltaico dovrebbero rallentare dopo aver raggiunto un picco di circa 370 GW all'anno intorno al 2030. Anche la rete rimarrà un ostacolo. Più di 12 trilioni di dollari dovranno essere investiti per costruire una rete più grande e adattabile.

Il solare sta chiaramente entrando in una nuova fase. Il prossimo decennio vedrà il solare fotovoltaico emergere come la principale fonte di energia del mondo. È la tecnologia più adatta a realizzare molti dei difficili compiti richiesti per decarbonizzare gran parte delle economie mondiali.

https://www.pv-tech.org/analysis-20-fold-growth-and-12-4tw-by-2050-forecast-but-solar-pv-could-still-do-more/

PV Tech del 7 settembre 2021

Iscriviti alla newsletter "Le Fil de l'Actu"