L R AS Pubblicato su lunedì 30 novembre 2020 - n° 342 - Categories:Paesi europei, autoconsumo

L'Italia promuove l'autoconsumo

Lo scorso marzo, l'Italia ha introdotto misure per incoraggiare gli investimenti nelle energie rinnovabili: famiglie, aziende ed enti pubblici potrebbero produrle, venderle e distribuirle.

Questa settimana, una tariffa di 0,11 € e 0,10 € per kWh

è stabilito e sarà condiviso secondo i membri del gruppo. Si creano due categorie: i collettivi di autoconsumo riuniscono i consumatori situati nello stesso edificio o gruppo di edifici. Le comunità energetiche sono più ampie e possono includere aziende o enti pubblici situati nelle vicinanze del generatore di elettricità.

L'elettricità autoconsumata non è soggetta a tariffe, ma non beneficia di un incentivo diretto. L'incentivo indiretto è un costo elettrico evitato (l'elettricità non consumata dalla rete) che va da 0,13 a 0,20 €/kWh. Ciò richiede che tutti i partecipanti siano collegati alla stessa sottostazione di trasformazione a bassa tensione. L'associazione Italia Solare ritiene che "non c'è dubbio che potrebbe esserci una forte accelerazione del consumo collettivo (o autoconsumo), che finora è rimasto stazionario".

https://www.pv-magazine.com/2020/11/25/italy-awards-tariff-of-e0-11-kwh-for-shared-electricity-in-energy-communities/

PV Magazine del 25 novembre

Iscriviti alla newsletter "Le Fil de l'Actu"